News Regolink

FINALE FIA: E' GIA' SFIDA TRA MICHEL DECREMER E PAOLO MARCATTILJ.


Stampa

Il vincitore del Montecarlo 2017 punta al titolo FIA, ma se la dovrà vedere con l'italiano pluricampione . E' stato fissato in 60 il numero massimo di equipaggi ammessi.

 

 

E' stato il primo equipaggio ad iscriversi alla finale FIA che si disputerà dal 2 al ottobre 2020 a Villars-sur-Ollon, la stazione di villeggiatura nel cuore delle Alpi Vodesi nel Cantone Svizzero di Vaud, quello composto dal pilota Michel Decremer e dal navigatore Patrick Lien.

L'equipaggio belga, giusto per non sbagliare e per mandare un segnale forte e chiaro al mondo della regolarità a media non ha perso tempo ed almeno sotto l'aspetto burocratico è arrivato prima di tutti.

Il curriculum del pilota e della sua fedele Opel Ascona del 1979 è impressionante. In 3 anni ha ha vinto il Montecarlo Historique (2017) il Jean Bhera Historique (2017) la Liegi-Roma-Liegi (2018) e la Marathon de la route (2019). Nel 2018 ha ancora un 3° posto nella classifica generale del Rally Do Portugal Historico. Ma tutti questi i risultati sono stati conquistati con Yannick Albert comenavigatore. Anche il suo attuale copilota, Patrick Lienne, ha un ottimo curriculum nel suo ruolo di navigatore dove si è distinto, tra gli altri, accanto a un certo Yves Deflandre.

Il duo Decremer-Lienne è quindi uno dei favoriti d'obbligo per la conquista del titolo FIA sulle strade dell'Alpine Challenge ma se la dovrà vedere con la coppia terribile della regolarità tricolore Paolo Marcattilj e Francesco Giammarino e la loro Porsche 911 SWB del 1967. Vincitori due volte FIA THRR 2014-2015, campioni italiani di specialità nel 2018.

Negli ultimi 10 anni, hanno fatto risuonare l'inno di Mameli in tutta Europa  innumerevoli volte: Acropoli, Monte Carlo Historique, Targa Fiorio, San Remo sono sono alcune delle gare che li hanno visti protagonisti.

Altro equipaggio che ha già confermato la propria partecipazione è quello composto dai polacchi Piotr Cisowski e Natalia Cisowska.

Con la loro Polski Fiat 125P del 1976, sono saliti sul podio nel campionato polacco di regolarità rally negli ultimi tre anni giungendo terzi nel 2017 e 2018, e primi nel 2019.

Hanno anche partecipato alle ultime tre edizioni della Montecarlo Historique (140° nel 2018, 46° nel 2019 e 81° quest'anno).

Christian Crucifix navigato da Yves Noelanders, ha confermato che non mancherà in Svizzera su Porsche 911 del 1985. Il lussemburghese è stato due volte vincitore del Trofeo di Regolarità FIA (2016-2017) mentre l'equipaggio ha vinto il Liegi Roma Liegi nel 2017.

Sul versante organizzativo fervono i preparativi che, dopo un lungo periodo d'incertezza, legato all'emergenza COVID, sono proseguiti dietro le quinte. Il comitato organizzatore è molto attivo, al fine di preparare un' edizione della gara che permetta a tutti di vivere un evento conviviale e responsabile.

A partire dalla nuova locandina che ricorda i valori e il DNA del rally svizzero, tracciando un legame tra auto d'epoca e GT, in un paesaggio tipico del paese svizzero.

Va ricordato che la particolare situazione, legata all'emergenza sanitaria, all'inizio di quest'anno ha portato all'annullamento di tutti gli eventi FIA qualificanti da marzo ad oggi.

Di conseguenza, è stato necessario trovare un nuovo criterio di ammissione per gli equipaggi che puntano a partecipare a questa finale.

La FIA ha emanato la nuova procedura che è presente sul regolamento particolare di gara e sul modulo di iscrizione:

E' stato fissato in 60 il numero massimo di equipaggi ammessi.

La priorità sarà data agli equipaggi qualificati in un turno di qualificazione (alcuni eventi qualificanti fino a Marzo si sono svolti regolarmente). La convalida delle iscrizioni avverrà secondo l'ordine di ricevimento dei moduli di iscrizione completi da parte della Segreteria del Rally e sarà stilata una lista d'attesa.

I Conduttori e i Copiloti che si sono precedentemente qualificati, dopo essere stati classificati tra i primi 33% di una Gara di Qualificazione, avranno comunque la priorità di partecipare alla Finale e, per poter beneficiare di tale priorità, dovranno iscriversi entro e non oltre due settimane prima della data di chiusura delle iscrizioni come indicato nell'Articolo 9.1 del Regolamento Particolare di Gara.