News Regolink

LA GIULIA GT DIVENTA ELETTRICA


Stampa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Disegnata dalla magica matita di Giorgetto Giugiaro, la Giulia GT Junior ha rappresentato una vera e propria icona del mondo dei motori negli anni ’60 e ’70. Un’icona che la veneziana Totem Automobili ha voluto riportare su strada con un progetto tanto ambizioso quanto affascinante: trasformare questo strepitoso modello Alfa Romeo in un’auto elettrica. È nata così la Giulia GTe, auto che conserva pressoché intatte le linee della versione originale, nascondendo sotto di esse un motore a emissioni zero. Si tratta di un powertrain in grado di produrre la bellezza di 525 Cv e ben 940 Nm di coppia, regalando al pilota un’accelerazione da brivido, da zero a 100 km/h in appena 3,4 secondi.

Un risultato che è il frutto non solo della potenza del motore, ma anche del lavoro certosino che la Totem Automobili ha realizzato sul telaio e la carrozzeria della Giulia GTe. Gli ingegneri italiani, infatti, hanno conservato il 10% del telaio originale, realizzando poi una piattaforma in alluminio più leggera. All’alluminio del telaio fa da contraltare la fibra di carbonio utilizzato per dare forma all’intero corpo della vettura: una scelta che permette di esaltare le prestazioni del motore. Quanto all’estetica, invece, le scelte della Totem Automobili sono state - giustamente - più conservative. Le linee della GTe ricalcano quelle della Giulia originale, se non per qualche piccolo dettaglio: è il caso del frontale a 4 fari ispirato alle Alfa 1750 e 2000, oppure delle carreggiate allargate per dare maggiore “presenza” alla vettura.

La Totem avrebbe dovuto presentare questo gioiellino al Festival della Velocità di Goodwood, poi cancellato.