News Regolink

MONTECARLO HISTORIQUE 2021, ECCO IL REGOLAMENTO DEFINITIVO


Stampa

 

 

 

Scende a due il numero delle medie di percorrenza. Via libera alle reginette dei primi anni ottanta.

 

 

 

 

Puntuale come tutte le estati, l'Automobile Club de Monaco pubblica il regolamento del Rally Montecarlo Historique con numerose novità.

La principale, già anticipata da Regolink.com a Maggio di quest'anno (LEGGI QUI), è la soppressione della tappa di concentrazione che vedeva gli equipaggi provenienti da alcune città europee raggiungere il Principato dopo aver effettuato centinaia di chilometri ed almeno un paio di prove.

Una cancellazione che ha fatto molto discutere gli appassionati che hanno sperato fino all'ultimo ad un ripensamento da parte dell'organizzatore che invece non c'è stato. Quindi niente festa per le città sede di partenza e parte del “mito”, che rendeva unica questa gara, che rimarrà un ricordo almeno per l'edizione 2021. L'organizzatore ha già confermato che si tratta solo di un arrivederci al 2022.

Seconda novità, che ha tenuto banco tra gli appassionati è l'apertura alle vetture che hanno partecipato ad un'edizione della gara monegasca fino al 1983, quando il precedente limite era fissato, ormai da anni, al 1980. Quindi via libera alle reginette dei primi anni ottanta costruite fino al 31.12.1982. Tra le new entry, spicca senza dubbio la Audi Quattro che, grazie alla trazione integrale, garantirà un indiscusso vantaggio in uscita tornante sui fondi innevati e ghiacciati.

 

Altra nota tecnica, attesa dai concorrenti, la definizione delle medie orarie di percorrenza.

Nel 2021 le medie orarie tornano ad essere due, “Alta” e “Bassa” viene cosi soppressa la media “Intermedia” che poteva aiutare le vetture con potenze limitate, senza però avvantaggiarle troppo con una media troppo bassa.

 

Premesso che come sempre tutti i concorrenti potranno scegliere la “Media Alta”, nella prossima edizione del Montecarlo potranno optare per la “Media Bassa” i concorrenti che saranno al via con vetture fino al 1965 indipendentemente dalla cilindrata, cosi come le vetture fino a 1.300 cc dal 1966 al 1976.

 

Rivisti anche i raggruppamenti:

I – vetture costruite prima del 31/12/1965 II - vetture costruite dal 1/1/1966 al 31/12/1971 III - vetture costruite dal 1/1/1972 al 31/12/1976 IV - vetture costruite dal 1/1/1977 al 31/12/1982

 

La tassa d'iscrizione invece è rimasta invariata. Tutti coloro che vorranno prendere il via all'edizione numero ventiquattro del Rallye Monte-Carlo Historique dovranno inviare la propria domanda d'iscrizione accompagnata da una Entry Fee di € 5.100,00.

 

Ma non c'è fretta....c'è tempo per pensarci fino al 4 Novembre 2020.

 

 

---> CLICK QUI-->ECCO IL REGOLAMENTO