News Regolink

RINASCE LA SCUDERIA DEL GRIFONE


Stampa

 

 

 

La mitica compagine ligure torna a vivere grazie ad un gruppo di appassionati

 

 

 

 

 

 

 

 

Oltre 200 piloti, in 62 anni di storia, che dal 1958 hanno consentito alla Scuderia di fregiarsi di titoli italiani ed europei in qualsiasi disciplina dai kart ai rally, alla pista come alla salita sono il bagaglio che porta con se la mitica Scuderia del Grifone.

La compagine ligure ritorna, dopo circa 10 anni di assenza a livello ufficiale, dopo che, in questi anni, è “sopravvissuta” grazie alle attenzioni degli appassionati piloti genovesi Silvano e Gianni Chiesa, Sergio Delfino, Giorgio Spina, senza dimenticare il Veteran Car Club Ligure, che nel 2015, aveva tentato una ripartenza.

Oggi, in un periodo costellato da brutte notizie e annullamenti della quasi totalità delle manifestazioni, finalmente un lieta novella: La Scuderia del Grifone riparte e lo fa attraverso l'automobilismo storico.

Il nuovo direttivo, che ha preso in mano le redini della Scuderia, è capeggiato da Gianni Chiesa figlio del compianto presidente, Silvano che assume la Presidenza.

Sergio Delfino, resta come Presidente Onorario mentre saranno due i vicepresidenti: il primo è Mauro Ambrogi, da sempre nel mondo dei motori e titolare della vittoriosissima, University Motors di Quinto (GE) dove, tra l’altro nacque nel 1958 la scuderia Grifone per una scissione della storica Scuderia Quinto che dividerà la poltrona con Nicola Manzini, gentleman driver veronese, che assume anche il ruolo di addetto stampa.

Altro ruolo operartivo per Marco Gandino, manager e pilota genovese che, per la scuderia, rivestirà il ruolo di Team Manager e ne curerà gli aspetti organizzativi ed economici.

Alla direzione sportiva una figlia d’arte, Marianna Ambrogi che è sui campi di gara da quando, poco più che ventenne, il padre Mauro la catapultò sia in pista ai muretti dei box o a coordinare le assistenze nei rally e negli eventi più prestigiosi.

Completano il direttivo il medico genovese Alberto Bonamini, rallysta e già pilota Grifone negli anni ’80 e Danilo Scarcella, che coadiuverà Marianna Ambrogi nella direzione sportiva e soprattutto curerà il comparto salita.

Sono molti, i volti noti del motorismo nazionale e internazionale, a collaborare con la nuova Grifone su idee e progetti. Si evidenziano tra gli altri L’ex pilota di Formula 1 e 5 volte vincitore di Le Mans Emanuele Pirro, già pilota Grifone con le formule, il sempre giovane Maurizio Verini campione italiano ed europeo rally, Maurizio Rossi, editore e gentleman driver genovese da sempre pilota Grifone, il plurivittorioso “Jimmy il fenomeno” alias Franco Cunico, il grande pilota manager e giornalista Renzo Magnani, saranno con i due grandi personaggi della Squadra Corse Lancia, Nicky Bianchi e Conny Isenburg (già direttore sportivo Grifone).

L’attività sarà inizialmente votata al motorismo storico con una particolare attenzione ai rally, alla regolarità e alla salita senza trascurare alcun avvenimento storico e con l’attenzione ai più importanti eventi internazionali.

Il programma sportivo 2020 della Scuderia prevedeva la partecipazione al CIRM - Campionato Italiano di Regolarità a Media, al CIREAS- Campionato Italiano Regolarità Autostoriche, al Campionato Italiano Rally Storici e Campionato Italiano Autostoriche Salita ma, come noto, a seguito dell’emergenza COVID-19 tutto è stato rinviato con l’auspicio, di un pronto ritorno alla normalità.

Rimane confermata, dopo lo spostamento da aprile a settembre di quest’anno, la partecipazione dell’equi- paggio GRIFONE tutto femminile composto da Raffaella De Alessandrini e Marianna Ambrogi al TOUR-AUTO OPTIC e la partecipazione della scuderia al prossimo Tour de Corse nel mese di ottobre.

Il programma sportivo 2021, ancora da definire, ricalcherà quello previsto per il 2020 per quanto riguarda la partecipazione ai campionati ma con un grande inizio la partecipazione, con una propria squadra, al rally storico per eccellenza, il mitico Rallye Monte-Carlo Historique a gennaio 2021.

Sicuramente la situazione attuale non permette di fare programmi a breve termine ma la Scuderia del Grifone è rinata e questo non fa altro che aumentare la voglia di ripresa del motorismo tricolore!